CALCOLATRICE TASI 2016

Per iniziare con un nuovo calcolo di imposta premere il pulsante di accesso.



PRINCIPALI INFORMAZIONI SULLA TASI 2016
attenzione: le informazioni di seguito esposte sono di carattere generale e sintetico, non sono esaustive di tutta la normativa e prassi, non rappresentano una fonte ufficiale, per la quale bisogna far riferimento ai testi di legge pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale italiana e vigenti per tempo ed alle deliberazioni adottate dal Comune di Lissone

Il Consiglio Comunale ha già approvato le aliquote e detrazioni Tasi valide per l'anno 2016

ACCONTO 2016
Ai sensi dell'articolo 1, comma 688, della Legge 147/2013, il versamento della prima rata della Tasi è eseguito sulla base dell'aliquota e delle detrazioni dei dodici mesi dell'anno precedente; il versamento della rata a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno è eseguito, a conguaglio, sulla base degli atti pubblicati nel sito informatico di cui all'art. 1, comma 3, del D.Lgs. 360/1998, e s.m.i., alla data del 28 ottobre di ciascun anno d'imposta;

Ai sensi del comma 639 dell'articolo 1 della Legge 147/2013, come modificato con la Legge 208/2015, il tributo per i servizi indivisibili (TASI), è a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, escluse le unità immobiliari destinate ad abitazione principale dal possessore nonché dall'utilizzatore e dal suo nucleo familiare, ad eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9

E' consentito il pagamento della TASI in unica soluzione entro il 16 giugno

ALIQUOTE e detrazioni da utilizzare a saldo dell'imposta dovuta per l'intero anno 2016, a conguaglio, sono le seguenti, come approvate con deliberazione di Consiglio Comunale n. 40 del 11/04/2016

a) ALIQUOTA 3,30 per mille (tre virgola trenta per mille) fabbricati costruiti e destinati dall'impresa costruttrice alla vendita fintanto che permanga tale destinazione e non siano in ogni caso locati;

b) ALIQUOTA 1,00 per mille (uno virgola zero zero per mille), da applicare a tutti i fabbricati classificati o classificabili nella categoria catastale D, interamente posseduti da imprese costituite in data non antecedente al 01/07/2015 o concessi in locazione, a partire dal 01/07/2015, a imprese per l'utilizzo diretto ai fini di attività d'impresa (in quest'ultimo caso solo a partire dalla data di locazione), con obbligo di presentazione di apposita dichiarazione all'ufficio entro il 31/12/2016, con esclusione dei fabbricati accatastati nella categoria catastale D/5 e di quelli, sempre di categoria D, che rientrano nella casistica di cui al precedente punto;

c) ALIQUOTA 1,70 per mille (uno virgola settanta per mille), da applicare a tutti i fabbricati classificati o classificabili nella categoria catastale D, con esclusione dei fabbricati accatastati nella categoria catastale D5 e di quelli, sempre di categoria D, che rientrano in una delle casistiche di cui ai punti precedenti;

d) ALIQUOTA 0,00 per mille (zero virgola zero zero per mille), quindi azzeramento dell'aliquota, da applicare a tutti gli immobili, casi e fattispecie non ricompresi e/o indicati nelle aliquote precedenti.

TASI

Home
TASI